Home

 

MELE DELLE VALLI DI LANZO, CERONDA E CASTERNONE



<<Ritorna all'elenco

 

Mele delle valli di Lanzo Ceronda e CasternoneLe principali varietà locali ancora coltivate e commercializzate nelle Valli di Lanzo:

Bugin (dal nome della famiglia Bogino di Lanzo): è la varietà più diffusa in tutta l’area; la sua provenienza è esterna; si è diffusa negli anni ’50 per le sue buone caratteristiche organolettiche, la produttività, la resistenza alle principali malattie e, non ultimo, la conservabilità dei frutti. La maturazione dei frutti avviene, generalmente, nel periodo invernale, già in fruttaio, dopo essere state raccolte a fine ottobre, si conservano fino a inizio estate. Buccia con colore di fondo tendente al giallo, marezzata di rosso, in modo non uniforme; polpa bianca con sfumatura verdastra, profumo dolce, sapore zuccherino leggermente acidulo.

Rigadin (dalle striature rosse della buccia): viene chiamata anche Niclot e Michlet a seconda delle zone. Fino agli anni ’60, era la varietà esportata in Germania. Le piante sono produttive, i frutti di media pezzatura, raccolti alla metà di ottobre, non hanno una lunga conservabilità. Buccia con colore di fondo giallo striato di rosso; la polpa è bianca, profumata e di sapore spiccatamente acidulo.

Coronei (colonnelli, da una famiglia di Castiglione in Coassolo T.se): piante vigorose, a portamento espanso, con frutti di pezzatura medio grande. La buccia è ruvida, con colore di fondo giallo più o meno marezzato di rosso. La polpa è bianca, poco profumata, di sapore acidulo. Raccolta a metà ottobre.

Magnetti Domenico (dal nome di un frutticoltore che ha selezionato tale varietà tra un gruppo di semenzali presenti nella sua azienda): si è diffusa nelle altre zone mantenendone il nominativo. Le piante sono vigorose e di buona produttività. La buccia è di colore giallo e rosso inteso, la polpa è bianca, profumata con sapore dolce acidulo. Raccolta a ottobre.

Bianco di Bogno (dalla frazione Bogno in Coassolo T.se): frutti piccoli buccia di colore giallo-verde chiaro e polpa bianca, poco profumata, di sapore acidulo.

Contessa: è una delle varietà più diffuse, presenta frutti di grandi dimensioni. La buccia è di colore verde-giallo, macchiata di rosso, e la polpa è bianca e succosa e acidula. Terminano la maturazione sulla paglia in quanto, essendo grossi, hanno la tendenza a cadere. Raccolta a inizio settembre.

Pum dla lira di origine sconosciuta, deve il suo nome al fatto che negli anni ’20 dieci chilogrammi di queste mele si vendevano al prezzo di una lira. La buccia ha un colore verde intenso, sfumata di rosa, mentre la polpa è bianca attraversata da venature verdastre, croccante ed acidula. I frutti si raccolgono a fine settembre e si conservano 15 giorni prima di essere consumati.  Mela con caratteristiche simili alla Granny Smith.

 

Lista Eventi

Calendario Eventi

<<  Novembre 2018  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
     1  2  3  4
  5  6  7  8  91011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Associazioni del Parco Culturale

Redazione ed Immagini